Mascherine FFP1

Le mascherine FFP1 sono le meno protettive nel contrasto al coronavirus, tuttavia possono risultare degli ausili utili in alcuni contesti, oppure in assenza di altre protezioni disponibili. Si tratta di mascherine respiratorie filtranti, indicate soprattutto per le polveri e alcune particelle, molto meno efficienti contro i virus e i batteri.

In particolare le mascherine FFP1 sono progettate per difendere le vie respiratorie da polveri non tossiche, ad esempio le inalazioni di cattivi odori e l’inquinamento lieve. Questi modelli hanno un perdita all’incirca del 25%, ben più elevata rispetto ai modelli FFP2 e FFP3, i migliori in assoluto nella protezione dal contagio del coronavirus.

Queste maschere sono dei prodotti usa e getta, quindi non è possibile riutilizzarle e appena diventano umide devono essere gettate via, riponendole in appositi contenitori chiusi per la raccolta differenziata. Di norma, questi ausili sono pensati per gli ambienti di lavoro insalubri, in cui è necessario proteggere i lavoratori contro le polveri e alcuni tipi di aerosol, con particelle superiori a 0,6 micron.

L’efficienza di filtraggio delle mascherine FFP1 è del 78% circa, con un limite di impiego fino a 4 volte quello indicato per il settore di riferimento. L’applicazione classica di questi prodotti è in ambito industriale, soprattutto alimentare ed edilizio, perciò non rappresentano la soluzione più adatta per non contagiare altre persone in caso di soggetti positivi da coronavirus.

Come usare le mascherine FFP1?

Come per tutti i modelli, anche con le mascherine FFP1 è necessario adottare alcune precauzioni durante il loro utilizzo. Innanzitutto bisogna sempre lavare accuratamente le mani, usando sapone e abbondante acqua, dopodiché è consigliabile l’igienizzazione con l’impiego di appositi disinfettanti antibatterici. A questo punto va presa la mascherina senza toccare il rivestimento, ma toccando soltanto gli elastici laterali con le dita.

Quindi bisogna far aderire la superficie alla bocca, ricordandosi di coprire anche il naso, per poi fissare gli elastici dietro le orecchie e non toccare mai per nessun motivo la mascherina con le mani. Appena la maschera è umida va buttata via, riponendola con cura in cestini chiusi, evitando qualsiasi contatto con persone e animali domestici.

Le mascherine FFP1 sono utili contro il coronavirus?

Come abbiamo detto purtroppo no, le mascherine respiratorie FFP1 non sono adatte a proteggere dall’infezione da coronavirus, poiché i modelli giusti sono quelli con sistema di filtraggio FFP2 e FFP3. In assenza di tali prodotti è possibile comunque acquistare tali articoli, ottenendo una protezione minima che richiede però alcune precauzioni.

In questi casi, infatti, deve essere mantenuta una distanza di sicurezza più elevata, pari ad almeno un metro dalle altre persone, inoltre vanno cambiate spesso evitando la formazione di umidità e il riutilizzo. Pur non offrendo una sicurezza adeguata, in molti casi sono gli unici prodotti disponibili. Tuttavia bisogna evitare l’uso nelle persone effettivamente contagiate, con un risultato del test positivo, oppure per visitare soggetti a rischio, come anziani e bambini.

Come scegliere le mascherine FFP1 giuste?

Ad ogni modo, chi desidera acquistare le mascherine FFP1 deve necessariamente comprare soltanto prodotti certificati, provvisti del marchio CE e autorizzati alla vendita all’interno della Comunità Europea. Oltre a ciò, il modello deve garantire la copertura sia della bocca che del naso, altrimenti viene meno gran parte dell’efficacia di questi ausili sanitari.

Alcune mascherine, per migliorare il filtraggio, sono dotate di appositi filtri ai carboni attivi, tuttavia non sono comunque equiparabili ai modelli FFP3 e FFP2, i quali ricordiamo ancora una volta sono quelli da usare per contrastare il contagio da coronavirus. Il costo di questa mascherine è abbastanza ridotto, nonostante nelle ultime settimane non sia raro riscontrare dei rincari.

Per questo motivo è importante acquistare soltanto prodotti con un giusto rapporto qualità-prezzo, con un costo compreso tra i 5 e i 10 euro. Benché su Amazon sia solitamente possibile usufruire della consegna rapida, ad esempio per i clienti di Amazon Prime, in questi giorni le attese sono piuttosto lunghe, perciò è importante comprare uno stock adeguato di mascherine.

[amazon bestseller=”mascherine ffp1″ items=”7″]