Mascherine Antivirus: come scegliere quella giusta?

Mascherine Antivirus

L’epidemia da coronavirus continua a dilagare nel nostro Paese e nel resto del mondo, con un trend che non sembra volersi arrestare, nonostante le misure restrittive e la quarantena imposta dal decreto speciale a livello nazionale. La maggior parte delle persone deve rimanere in casa, per rallentare il contagio ed evitare che gli ospedali entrino al collasso.

Allo stesso tempo sono migliaia le persone che devono uscire dalla propria abitazione, per motivi di lavoro, per fare la spesa o per accudire parenti malati o non autosufficienti rimasti isolati a casa. In questi casi è indispensabile prendere delle precauzioni, utilizzando delle mascherine adeguate, dei guanti e adottando comportamenti cautelativi (non toccare nulla, non stare vicino ad altre persone, disinfettarsi le mani, ecc…).

Coronavirus: perché bisogna indossare la mascherina?

Secondo le autorità mediche la maggioranza delle persone ha contratto il coronavirus ma non mostra alcun sintomo, un aspetto che rende la mortalità meno elevata ma crea un rischio pericoloso. Chi è positivo ma non lo sa potrebbe contagiare altre persone, soprattutto anziani fortemente a rischio di problemi respiratori gravi. Indossare le mascherine previene tale pericolo, evitando la trasmissione aerea.

Infatti questi ausili non servono per non prendere il virus, ma per non passarlo ad altre persone, nel caso di soggetti infettati senza saperlo. Nelle ultime settimane è stata una corsa disperata all’acquisto delle mascherine, ormai quasi introvabili nelle farmacie e anche online. Tuttavia non tutte sono adatte per garantire una protezione adeguate, perciò vediamo subito alcuni consigli utili per capire quali sono i modelli davvero efficaci.

Come scegliere la mascherina giusta contro il coronavirus

Le mascherine in commercio sono veramente tante, infatti ognuna è realizzata per un compito preciso, ad esempio proteggere dalla polvere, da particelle più grosse, oppure da aerosol e batteri più piccoli. Innanzitutto è necessario acquistare soltanto prodotti certificati, con marchio CE e omologazione alla normativa europea UNI EN 149, che ne garantisce la qualità e le prestazioni.

Dopodiché è essenziale evitare quelle meno efficaci, soprattutto quelle senza sistema filtrante o le mascherine chirurgiche. Quest’ultime non sono molto utili per evitare il contagio, tuttavia in assenza di altri ausili sono adeguate per proteggere temporaneamente dalla contaminazione. Allo stesso tempo andrebbero usate per poche ore, buttate via e cambiate ogni volta che si tolgono dal viso, infatti non sono riutilizzabili.

Le mascherine per il coronavirus migliori sono quelle con sistema di filtraggio FFP2 e FFP3, le quali vantano rispettivamente una protezione minima del 92 e del 98%, con una perdita verso l’interno dell’8 e del 2%, quindi piuttosto contenuto. Si tratta dei modelli migliori per evitare il contagio, sia dagli altri verso di noi sia al contrario, utilizzate ad esempio in presenza di morbillo e tubercolosi.

Entrambe filtrano la particelle fino a 0,6 micron, consentono di stare a contatto con persone affette da coronavirus, prestare assistenza e persino lavorare nelle aree di rischio. Le mascherine FFP3 sono adoperate dal personale medico-sanitario che sta contrastando l’epidemia, poiché rappresentano la miglior protezione possibile in queste situazioni di altissimo rischio.

Le tipologie di mascherine: come scegliere quella migliore

Le tipologie di mascherine antivirus sono:

  • FFP1 – Le mascherine FFP1 proteggono da polveri atossiche e non fibrogene e filtrano fino all’80% di polveri presenti nell’aria. Sono adatte ad ambienti in cui non si presentano polveri tossiche e fibrogeni.
  • FFP2 – Le mascherine FFP2 proteggono la persona che le indossa da liquidi, fumi e aerosol solidi e polveri con perdita totale dell’11% massimo. Le mascherine FFP2 proteggono in situazioni in cui sono presenti aerosol e fumi che possono provocare malattie respiratorie sul lungo termine.
  • FFP3 – Sono mascherine antivirus e proteggono da tutte le particelle e situazioni aggressive (anche invisibili). Queste sono maschere filtranti e offrono la massima protezione dall’inquinamento dell’aria circostante contro sostanze cancerogene e microrganismi come funghi, virus e batteri.
  • MASCHERINE CHIRURGICHE – Queste mascherine sono dei dispositivi medico-chirurgici e contengono i germi emanati dalla persona. Sono, generalmente, applicate in campo medico da infermieri e medici. Queste mascherine non proteggono da virus e batteri e vengono utilizzati in situazioni in cui non ci sono alti rischi di contaminazione.
  • N95 – N95 è una certificazione che si da alle mascherine e indica che tali mascherine debbano filtrare il 95% delle particelle superiori a 0,3 micron.

Quale mascherina comprare per il coronavirus?

Come abbiamo visto le mascherine più efficaci sono quelle con filtraggio FFP3, le quali si possono usare anche nei contesti fortemente a rischio (visitare un parente anziano, accedere ad aree contaminate, ecc…). Anche le mascherine FFP2 garantiscono un buon livello di copertura, specialmente per l’assistenza domiciliare di persone anziani, oppure per lavorare in contesti a rischio, tuttavia sono meno indicate per le zone più pericolose (ospedali, centri medici).

Le mascherine chirurgiche, o con una protezione inferiore al 92%, possono essere utilizzare per brevi periodi (alcune ore al massimo), offrono una copertura minima e possono adoperarsi per andare a fare la spesa. Al contrario non vanno bene per aree di rischio, il contatto con persone nelle fasce di rischio e la permanenza prolungata nelle zone fortemente contaminate.

OffertaBestseller No. 2
Relaxsan - SET 3 [bianco] Fasce viso bocca naso lavabili riutilizzabili assorbenti tessuto batteriostatico
  • Fasce viso [set 3 pezzi] naso / bocca in doppio tessuto batteriostatico - tessuto elasticizzato ed aderente - TAGLIA UNICA UOMO/DONNA
  • RIUTILIZZABILI - Lavabili e sterilizzabili in acqua bollente – Con tasca tra i due strati per poter inserire a piacimento ulteriori strati di tessuto o altri materiali per aumentare l’effetto
  • Alto potere assorbente - Con punto in rilievo per aumentarne lo spessore e la capacita assorbente, creando camere d'aria per una migliore ventilazione
  • Prodotto 100% Made in Italy - OGNI CONFEZIONE CONTIENE 3 FASCE
Bestseller No. 4
Kanguru Green Mask, Set 2 Pezzi, Mascherina Facciale, 100% Cotone, Lavabile, Riutilizzabile, Per Adulto - 20 Gr
  • Dimensione 23x14 cm, adatto per adulti
  • Nella confezione 1 mascherina fantasia pois + 1 fantasia pink
  • 1 set contiene 2 mascherine con differente fantasia, in una confezione trasparente utilizzabile anche per portare le maschere con sé, per strada, a lavoro, sul bus, a scuola, al parco, al...
  • Mascherine stampate ad alta definizione per un eccezionale connubio tra sicurezza, stile e comfort
Bestseller No. 6
VENEZIANO Mascherine protettive con Filtro Removibile Misura Adulto da Italia 24-48 Ore, Mascherina Morbida Antipolvere...
  • ATTENZIONE: Solo il venditore VENEZIANO spedisce in 24 ore, diffidate da altri venditori
  • Consegna in 24/48 ore lavorative in tutta Italia*
  • Per le isole consegna in 3/5 giorni lavorativi
  • Con filtro. La scelta dei colori è casuale.
Bestseller No. 7
NUÜR KN95 / FFP2 Maschere Facciali Monouso con Passanti per le Orecchie, Filtrazione Multistrato, Taglia Unica,...
  • Queste maschere sono state testate, valutate e approvate da un organismo notificato (numero 2163) secondo la norma UE FFP2 EN 149: 2001 + A1: 2009. La documentazione dell'organismo notificato può...
  • Filtrazione Premium a 5 strati: la nostra maschera facciale N95 premium presenta un sistema di filtrazione a 5 strati appositamente creato per filtrare efficacemente le impurità di polvere / aria per...
  • Vestibilità comoda: modifica la maschera per il viso N95 per una vestibilità ottimale con morbidi passanti per le orecchie elasticizzati e un nasello flessibile per modellare i contorni del viso e...
  • Protezione ipoallergenica inodore e inodore: la nostra maschera per il viso N95 con filtrazione a 5 strati è leggero e facile da indossare 100% traspirante e 100% ipoallergenico, quindi ideale per...

Quando usare la mascherina contro il coronavirus?

Le mascherine per il coronavirus andrebbero utilizzate da tutte le persone positive al virus, anche nei casi in cui esiste un forte sospetto o il rischio di contagiare altre persone. Prima di tutto chi ha contratto il coronavirus deve obbligatoriamente proteggere le vie respiratorie, per evitare di trasmettere il virus agli altri.

Anche le persone che stanno bene dovrebbero usare la mascherina, poiché potrebbero essere positive senza saperlo, rischiando di contagiare altre persone. Abbiamo come in Asia tutti indossino le mascherina, una copertura praticamente totale della popolazione nelle zone di rischio, una soluzione che come dimostrano i dati sul regresso dell’epidemia sembra rappresentare un ottimo deterrente di sicurezza.

Quanto durano le mascherina respiratorie?

Altrettanto importante, oltre ad acquistare un modello di mascherina adeguato, è usarle nel modo giusto. Le mascherine chirurgiche vanno bene per un solo utilizzo, quindi sono dei prodotti usa e getta. Si possono adoperare per alcune ore, senza toccarle con le mani e abbassarle sul collo o alzarle sulla testa, dopodiché vanno gettate via e mai riutilizzate.

Le mascherine con sistema di filtraggio, invece, possono essere usate più volte, tuttavia la durata dipende dalle indicazioni del produttore. In questo caso, infatti, la differenza tra i vari modelli dipende dal tipo di filtro installato, quindi bisogna controllare con attenzione per capire quanto dura il filtro della mascherina acquistata.

Come indossare correttamente la mascherina?

Una volta comprata la mascherina giusta è fondamentale metterla seguendo alcune precauzioni, altrimenti viene meno la sua efficacia. Ad esempio bisogna sempre lavarsi bene le mani e i polsi prima di maneggiarla, per evitare la contaminazione incrociata. Per metterla sul viso è necessario toccare soltanto gli elastici, evitando invece la superficie interna della mascherina.

L’ausilio deve coprire sia la bocca che il naso, sistemando l’elastico dietro le orecchie o alla testa a seconda del modello. Quando l’umidità è eccessiva, a causa della respirazione e di eventuali starnuti, bisogna buttare la mascherina e utilizzarne una nuova. Quella vecchia va messa in un sacchetto per la raccolta indifferenziata, da chiudere subito dopo ed evitare che eventuali animali domestici possano entrare in contatto con il cestino della pattumiera.

Quanto costano le mascherine per il coronavirus?

Nonostante una certa speculazione, le mascherine per il coronavirus e la protezione delle vie respiratorie dovrebbero costare intono ai 10 euro, qualcosina in più o in meno per i modelli più efficienti o quelli più economici con filtraggio ridotto. Poi bisogna considerare i costi di spedizione, oltre ovviamente alla difficoltà di approvvigionamento.